COMUNICATO STAMPA POST EVENTO “TRAGUARDO PREVENZIONE”

“Traguardo Prevenzione” si è concluso con una giornata di festa

Tante donne e non solo hanno partecipato all’evento clou del progetto dello Iom di Ascoli, in un clima di gioia e con la voglia di socializzare.

Domenica 16 settembre a San Benedetto c’è stato l’evento conclusivo del progetto. Centinaia di donne, bambini e anche numerosi uomini hanno voluto testimoniare che con il coraggio, la determinazione ma soprattutto la prevenzione si può sconfiggere la malattia del secolo. In un clima sereno di grande affetto e partecipazione ancora una volta lo Iom di Ascoli ha fatto centro, riuscendo a raccogliere consensi e a fare una efficace campagna informativa contro i tumori.

Grazie al lavoro delle volontarie dell’associazione e al carisma della sua Presidente, un’organizzazione perfetta della giornata ha lasciato ai partecipanti un ricordo bellissimo: in una splendida giornata di sole tante persone si sono unite per marciare insieme e sostenere chi da solo non ce la farebbe mai. Questo lo spirito che ha caratterizzato il grande lavoro fatto per realizzare il progetto.

 

 

“Traguardo Prevenzione”si è concluso con una giornata di festa

Tante donne e non solo hanno partecipato all’evento clou del progetto dello Iom di Ascoli, in un clima di gioia e con la voglia di socializzare.

Domenica 16 settembre a San Benedetto c’è stato l’evento conclusivo del progetto. Centinaia di donne, bambini e anche numerosi uomini hanno voluto testimoniare che con il coraggio, la determinazione ma soprattutto la prevenzione si può sconfiggere la malattia del secolo. In un clima sereno di grande affetto e partecipazione ancora una volta lo Iom di Ascoli ha fatto centro, riuscendo a raccogliere consensi e a fare una efficace campagna informativa contro i tumori.

Grazie al lavoro delle volontarie dell’associazione e al carisma della sua Presidente, un’organizzazione perfetta della giornata ha lasciato ai partecipanti un ricordo bellissimo: in una splendida giornata di sole tante persone si sono unite per marciare insieme e sostenere chi da solo non ce la farebbe mai. Questo lo spirito che ha caratterizzato il grande lavoro fatto per realizzare il progetto.

Tanti hanno collaborato: medici di Ascoli hanno fatto esami e dato consigli insieme a colleghi di San Benedetto; strutture di diverse regioni si sono prodigate per mettere a disposizione macchinari, come il “camper rosa” della asl di Teramo, che è servito per fare le visite; diversi comuni hanno offerto il loro sostegno; il mondo dell’associazionismo ha trovato un momento di scambio sia tra chi si occupa già di oncologia (IOM Ascoli, LILT, ASMO di San Benedetto, Hozho) sia con strutture mediche diverse come l’AIED di Ascoli che ha fornito un ecografo collocato su una ambulanza della Croce Verde.

Le voci delle donne presenti alla manifestazione sintetizzano meglio di qualsiasi altra cosa il clima della giornata, questi sono alcuni commenti all’uscita dalle circa 70 visite fatte: “È un’importante occasione per sensibilizzare le persone a prendersi cura di sé. Ringrazio per questa importante iniziativa che mi ha permesso di usufruire di un servizio efficiente” (Q.L.); “Questa mattina mi sono sentita “onorata” di aver partecipato. Grazie per me e per tutti gli altri intervenuti. Il mio augurio è che questo “gruppo” possa aumentare sempre di più ma non per la malattia, solo per la prevenzione” (L.A.); “Grazie per questa iniziativa e per il programma di prevenzione che supportate con valido impegno e costanza. Continuate così. Complimenti” (B.B.).

Al momento serio dell’informativa e della prevenzione lo Iom ha voluto unire quello sociale e gioioso con: la partecipazione dei colorati ragazzi dell’associazione Old rugby BeerBanti di Ascoli; l’intervento dell’associazione Pattinatori sanbenedettesi; una gustosa colazione fatta di squisiti prodotti locali freschi e salutari che ha accolto le marciatrici al “Traguardo” (prodotti offerti dagli sponsor Sabelli e Benessere Italiano Fantasia).

Un’occasione dunque di scambio e socializzazione che ha creato un’atmosfera di festa condivisa e ha fatto sentire circondate dall’affetto tante persone che stanno lottando con la malattia.

La gratitudine per i servizi ricevuti e per l’occasione informativa traspaiono dalle parole delle donne intervenute ma soprattutto un’aspettativa: che questo progetto diventi un appuntamento fisso che possa ripetersi ogni anno coinvolgendo sempre più persone, associazioni, istituzioni e imprese. Per informazioni sull’attività dello IOM Ascoli : tel.0736358406 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00), sito https://www.iomascoli.it/ .

Ascoli Piceno, 23 settembre 2012

Il presidente dello Iom Ascoli Piceno Ludovica Teodori Di Matteo.

Scrivi un commento