MODALITA’ E MISURE IGENICO-SANITARIE PER GLI OPERATORI SANITARI

Modalità e misure igienico-sanitarie per gli

Operatori sanitari

Raccomandate dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) 

Il personale sanitario, nell’attuale contesto/scenario di emergenza sanitaria deve avvalersi dei seguenti DPI:

  • Per tutti i pazienti: DPI per precauzione da contatto: camice e guanti.

 È il livello di base di protezione per le comuni infezioni che si possono diffondere per contatto diretto o indiretto

  • Per pazienti con sintomi respiratori (paziente con sospetta infezione respiratoria): camice monouso, guanti, mascherina e occhiali protettivi.

Il tipo di mascherina da utilizzare dipende dal modo di trasmissione dell’agente infettante.

Il virus che causa COVID-19 si trasmette attraverso droplets e quindi, secondo le indicazioni dell’OMS è sufficiente una normale mascherina chirurgica, a meno che non si eseguano manovre che generano aerosol. In questo caso è necessario un livello protettivo più alto (FFP2)

Fonte: Rapporto ISS COVID-19

Misure di prevenzione igienico-sanitarie raccomandate:

I MMG, i PLS e tutti gli operatori sanitari rivestono un ruolo molto importante per

informare e sensibilizzare gli assistiti sulle Misure di prevenzione igienico-sanitarie

raccomandate, e questi consistono in:

  • lavarsi spesso le mani o utilizzare soluzioni
  • lavarsi spesso le mani o utilizzare soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani ogni volta che sia necessario
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  • evitare abbracci e strette di mano
  • mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro
  • praticare igiene respiratoria (coprirsi bocca e naso con il fazzoletto o con la piega del gomito se si starnutisce o tossisce)
  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  • usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate

Gli operatori sanitari a contatto con un caso confermato o un caso sospetto, devono indossare gli appropriati dispositivi di protezione individuali da contatto e per goccioline, quali:

  • Mascherine chirurgiche per la protezione respiratoria, protezione degli occhi attraverso occhiali protettivi o visiera, camice impermeabile a maniche lunghe e guanti.
  • In caso di procedure che generano aerosol gli operatori sanitari devono indossare un filtrante facciale FFP2 o FFP3, per la protezione degli occhi sempre occhiali protettivi o visiera, camice impermeabile a maniche lunghe e guanti.

Prova di tenuta di un respiratore FFP2   FFP3

Quando si usa un respiratore FFP2 o FFP3 è necessario effettuare la prova di tenuta.

Il modo migliore è quello di bloccare la valvola di esalazione o di coprire con le mani la superficie filtrante del respiratore, e poi:

  • effettuare una inspirazione profonda e rapida: la pressione all’interno del dispositivo dovrebbe abbassarsi e questo aderire al volto. L’aria deve entrare solo dai filtri e non dai bordi
  • effettuare una espirazione rapida: se la pressione all’interno aumenta e non si hanno perdite di aria dai bordi, il dispositivo ha una buona tenuta.

 

 

Scrivi un commento